Eventi

"POESIA DEL SUONO"

Nella splendida cornice di Casa Ravera a Bene Vagienna, dal 01 Ottobre
al 31 Dicembre, il Dottor Armando Scuto Vice Presidente della Nostra
Associazione,presenta una interessante Collezione artistica di
fischietti in terracotta. In allegato: la locandina della mostra e
una breve lettera di presentazione.
Come si suol dire: la visita vale il viaggio. Con
amicizia. Il Direttivo.

 La mostra Fischi d'arte è il quarto appuntamento di una serie di esposizioni che, in questa sede, hanno presentato fischietti antichi precolombiani, fischietti della tradizione italiana e fischietti da tutto il mondo, provenienti dalla collezione del dott. Armando  Scuto.

                                                              

 

 

 

 

     I fischietti sono un prodotto della storia dell'umanità, cresciuti in ogni civiltà che ha conosciuto e sviluppato l'arte della terracotta. Fin dagli albori sono stati racchiusi in essi gli elementi primordiali di ogni cosmogonia: la terra, l'acqua, il fuoco, l'aria.

 

    Col passare dei tempi, usciti dalla dimensione del sacro, i fischietti sono diventati via via giochi per bambini e oggetti curiosi, legati a feste tradizionali, o - come oggi -  testimoni di un tempo antico e perduto.

 

    Ma la fascinazione insita nella loro lunga storia  è stata racccolta  dal mondo dell'arte contemporanea, dove la sensibilità di alcuni artisti  ne ha fatto oggetti unici e mirabili, e mantenuta nei prodotti degli “artigiani del bello”.

 

     La mostra intende rappresentare quest'ultimo approdo del fischietto di terracotta, presentando opere di artisti italiani importanti (Munari, Veronesi, Tasca …) e di ceramisti colti, provenienti da botteghe di diverse parti d'Italia, che confermano con questi prodotti la persistenza di un  artigianato di  qualità creativa e professionale.

 

    Il percorso si conclude con un apparente ritorno al fischietto tradizionale, con una serie di manufatti di piccole dimensioni, vicini alla tipologia originaria, e al loro spirito “scanzonato”, attraverso i quali Federico Bonaldi fa un omaggio a grandi artisti delle arti figurative del '900, in una sorta di abbraccio che racchiude il passato il presente e il futuro del Fischietto di Terracotta.