Statuto

ASSOCIAZIONE SOCIO CULTURALE SICILIA-PIEMONTE

STATUTO

Art 1. E' costituita l’Associazione socio culturale "Sicilia - Piemonte".

L'Associazione è apolitica, apartitica, con durata illimitata. E' regolata a norma del titolo I Cap. III, art.36 e segg. del C.C., nonche' del presente Statuto.

 Art.2 - L'Associazione ha sede in Saluzzo (Cn), Via Cuneo, n. 23.

L'Associazione potrà istituire sedi secondarie, modificarle, trasferirle in tutto il territorio delle regioni Sicilia e Piemonte.

Art.3 – L'Associazione non ha fini di lucro e persegue esclusivamente finalità di promozione sociale attraverso l’attività di cui al successivo art. 4. Per meglio perseguire le sue finalità, l’Associazione, nello svolgimento delle sue attività, potrà attivare  ogni forma di collaborazione con altre associazioni di siciliani, con enti pubblici e/o privati, che non siano in contrasto con la natura dell’Associazione.

Art. 4 - L'Associazione  promuove incontri e altre manifestazioni di carattere socio-culturale con l’obiettivo principale di far conoscere cultura, tradizione e usanze dei popoli siciliani e piemontesi in particolare.

Potrà organizzare, e partecipare a: convegni, corsi, seminari, conferenze, mostre, fiere, spettacoli, viaggi a scopo culturale e artistico. Potrà gestire, ovvero collaborare con emittenti  radiofoniche e televisive, produrre e servirsi di qualsiasi mezzo audiovisivo e di comunicazione, compreso internet, produrre e servirsi di qualsiasi pubblicazione: giornali, periodici, riviste e libri.

A tal fine potrà organizzare convivi, manifestazioni di svago e divertimento di qualsiasi genere; ogni altro tipo di manifestazione, anche a pagamento, volta a mettere in risalto il patrimonio storico, letterario e artistico della Sicilia e del Piemonte e di altre realtà geografiche in cui sono riscontrabili attività riconducibili alla cultura siciliana.

Art. 5 - Possono far parte dell'Associazione le persone fisiche, le persone giuridiche e i soggetti che condividono le finalità dell’Associazione. Le persone giuridiche e gli altri enti collettivi possono partecipare alla vita associativa tramite il loro legale rappresentante o persona da questi delegata.

L'ammissione dei soci è deliberata dal Direttivo, su domanda scritta del richiedente e presentazione di un altro socio.

Il direttivo può nominare soci onorari personalità distintesi per meriti sociali e culturali.

Art.6 - Tutti gli associati hanno identici diritti e devono ottemperare ai medesimi obblighi.

Gli associati che non intendono più far parte dell'associazione hanno il diritto di recedere dall'Associazione previa comunicazione scritta da inviare al Direttivo, ovvero non rinnovando l’adesione annuale. Il recedente non ha diritto al rimborso della quota associativa già versata, né al patrimonio dell'associazione.

Tutti i soci devono essere maggiorenni e hanno diritto di voto per l'approvazione e le modificazioni dello Statuto e per la nomina degli organi direttivi dell'associazione e possono farsi rappresentare per delega. Ogni socio non può rappresentare  di più di una delega.

Art.8 - Le risorse economiche dell'Associazione sono costituite da:

- quote associative ed eventuali contributi volontari degli associati;

- contributi di terzi, enti pubblici e privati;

- donazioni e lasciti;

- rimborsi;

- beni mobili e immobili e relativi proventi;

- proventi dipendenti da attività di carattere organizzativo;

- ogni altro tipo di entrate.

Art.9 - L'assemblea generale dei soci è convocata almeno una volta all'anno. Per la valida costituzione è necessaria in prima convocazione  la presenza del 50% + 1 degli associati. In seconda convocazione non è necessario un quorum.

L'assemblea delibera  con il voto favorevole della maggioranza dei soci presenti. La convocazione dell'assemblea deve indicare:  l'ora, il giorno, il mese, l'anno e le materie da trattare con indicazione  sia della prima che della seconda convocazione. Le convocazioni sono inviate per e-mail agli associati e pubblicate sul sito internet dell’Associazione.

Art.10 All 'Assemblea  compete:

- approvazione del bilancio  consuntivo;

- approvazione della relazione del presidente sull’andamento dell’associazione e sugli indirizzi per l’anno successivo;

- elegge il Direttivo;

- approva le eventuali modifiche allo Statuto;

- delibera lo scioglimento dell’Associazione.

 

Art.11. Il Direttivo è costituito da sette componenti, eletti dall’Assemblea,  durano in carica tre anni e sono rieleggibili. Le cariche sono gratuite .

In caso di decesso, dimissione o altro impedimento permanente, subentrerà il primo dei non eletti.

Il Direttivo elegge un organo esecutivo costituito da:  Presidente, Vice Presidente,  Segretario e Tesoriere che potrà riunirsi anche separatamente dal Direttivo per particolari esigenze organizzative, salvo riferire le decisioni assunte al primo direttivo utile.

Il Presidente dura in carica tre anni e può essere riconfermato. Ha la rappresentanza legale dell'Associazione di fronte ai terzi e in giudizio, a ogni effetto di legge e la firma sociale; convoca e presiede le riunioni dell'Assemblea e del Direttivo. In caso di assenza o impedimento è sostituito dal Vicepresidente e in caso di assenza di questo, dal consigliere più anziano di età.

Il Segretario assiste il Presidente; redige i verbali e li firma, unitamente al Presidente; cura la corrispondenza e le comunicazioni varie.

Il Tesoriere è incaricato di riscuotere le entrate e di provvedere ai pagamenti, su mandato che deve essere controfirmato dal Presidente o da chi ne fa le veci. Egli provvede inoltre alla tenuta dei libri contabili dell’Associazione e redige il bilancio consuntivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea

Possono essere nominati gruppi di settore o commissioni.

Dei gruppi di settore o commissioni possono far parte tutti i soci anche se non eletti nel direttivo.

Le riunioni del  Direttivo sono valide se presenti almeno quattro componenti. Ai fini del computo della presenza sono ammesse le deleghe. Ogni componente del direttivo  può ricevere solo una delega.

Art.12 Il Presidente uscente ricopre la carica onorifica di Past-President per tutta la durata della carica del nuovo Presidente. Partecipa al Direttivo e può collaborare  alle attività dell’Associazione e ai progetti proposti dal direttivo.